rileggetevi la storia… – Libero Quotidiano

Francesco Carella

Che la Francia di Emmanuel Macron, dopo avere accolto nel porto di Tolone la nave Ocean Wiking con 230 immigrati a bordo, decida di aprire un aspro conflitto con l’Italia dichiarando di considerare carta straccia gli accordi già firmati per accogliere 3500 migranti e che, inoltre, inviti i Paesi dell’Unione ad annullare il meccanismo di solidarietà europea non deve stupire più di tanto. Infatti, l’alta tensione che in queste ore sta segnando i rapporti fra Roma e Parigi riporta alla memoria altre drammatiche tenzoni che nel corso di oltre un secolo e mezzo di storia unitaria il nostro Paese ha dovuto affrontare con i vicini d’Oltralpe con al centro, il più delle volte, l’area del Mediterraneo.

A sfogliare l’album dei rapporti fra Italia e Francia vi è solo l’imbarazzo della scelta nel ricordare gli episodi più imbarazzanti e quasi sempre legati a ciò che è stato chiamato il “complesso della grandeur”. Non si fece in tempo a proclamare la nascita del Regno d’Italia nel marzo 1861 che Napoleone III, dimenticando di averne agevolato la realizzazione negli anni precedenti, aprì una stagione d’intense polemiche per il semplice fatto che il giovane Stato si dimostrò…