Referendum per l’annessione, che cosa sono e che cosa succederà da domani in Donetsk, Lugansk, a Zaporizhzhia e a Kherson- Corriere.it

di Lorenzo Cremonesi

L’annessione dei territori occupati serve alla Russia per rilanciare la minaccia della guerra nucleare: ma anche la cartina al tornasole della sconfitta di Putin

LOTSKINO (Regione di Kherson, Ucraina meridionale)
DAL NOSTRO INVIATO — Cosa comporta l’annessione russa delle quattro regioni ucraine parzialmente occupate negli ultimi oltre sette mesi di guerra? L’annessione formale di Donetsk, Lugansk, Zaporizhzhia e Kherson nelle intenzioni del Cremlino mira a rendere irreversibili le conquiste territoriali derivate dall’aggressione militare lanciata per volere di Vladimir Putin il 24 febbraio scorso. Di queste regioni, soltanto una parte di Donetsk e Lugansk erano gi state occupate nel 2014 e vi erano nate due amministrazioni vassalle di Mosca. Le altre adesso vengono gradualmente liberate dagli ucraini e proprio per questo la finzione del referendum (sostanzialmente rifiutato da larga parte della comunit internazionale) serve in effetti a cercare di arginare le sconfitte militari russe.

La mossa dell’annessione e la fretta che l’ha caratterizzato rivelano le grandi paure di Putin che adesso di fatto imprigiona la popolazione, limita i suoi spostamenti, costringe i nuovi cittadini ad…