Referendum nel Donbass, i russi obbligavano gli ucraini all’arruolamento durante il voto

ODESSA – Le schede dei quattro referendum farsa, talvolta, erano due. La prima serviva a votare l’annessione della propria terra alla Federazione Russa. “Non ti puntavano i fucili addosso, non ne avevano bisogno. Bastava la presenza di quei due militari coi mitragliatori dietro agli scrutatori per apporre la x dove volevano loro”, racconta Svitlana, insegnante di Melitopol.