“Recita un copione” – Libero Quotidiano


L’analisi di Domenico Quirico su Volodymyr Zelensky non è passata inosservata. Su La Stampa il giornalista è stato piuttosto duro sul presidente ucraino: “Il rischio per lui è di cominciare a credere al copione che finora ha recitato anche se sa che è finzione. Ciò significa credere che la vittoria totale contro la Russia, l’eliminazione diretta o indiretta di Putin, sia l’unica opzione possibile”. 

 

 

Quirico ha ricordato il passato da attore di Zelensky, che prima del 24 febbraio – giorno dell’invasione russa – non era mai riuscito a emergere come grande leader: “È Putin che ha scritto con l’aggressione la parte perfetta per lui, quella che non avrebbe mai immaginato da solo: il leader che guida la resistenza eroica di un popolo intero. Zelensky ha recitato la parte con efficacia: le passeggiate nella Kiev deserta e spettrale dei primi mesi a fianco dei leader occidentali, o al fronte tra le macerie riconquistate, i discorsi serali alla nazione, in perenne costume guerresco, la maglietta verdognola…