Victor Vran: Overkill Edition, recensione Nintendo Switch
Victor Vran: Overkill Edition, recensione Nintendo Switch
Action RPG

Victor Vran: Overkill Edition, recensione Nintendo Switch

Demoni e creature mostruose non avranno vita facile con Victor sotto il nostro controllo



Victor Vran è un cacciatore di demoni e creature sovrannaturali. E' un tipo tosto, uno che sa il fatto suo e non teme nessuno. Si trova a Zagoravia nel tentativo di cercare un suo amico scomparso nel nulla e scoprire cosa si cela dietro questa ondata di mostri che minacciano la popolazione.

Tu sei Victor Vran, lo sei dal momento in cui metterai mano sulla tua fida Nintendo Switch, sia che sceglierai di giocarlo a casa, che fuori.

Superate le prime zone di gioco utili a prendere confidenza con i comandi e l’interazione con le ambientazioni, avrai modo di capire a cosa porterà lo sterminio delle creature che appariranno in video attraverso dei dialoghi testuali capaci di spiegarti meglio cosa sarai chiamato ad affrontare e forse, portandoti alla conclusione che se ne può anche fare a meno.

Questa è la prima lezione che ho appreso giocando a Victor Vran Overkill Edition su Nintendo Switch, una lezione che non vuole assolutamente portare ad una critica verso il lavoro svolto da Haemimont Games, bensì un monito per chiunque si avvicinerà a questo Action GDR nel formato fisico o digitale.


Victor Vran: Overkill Edition, recensione Nintendo Switch

Finchè c’è vita, c’è speranza

Si arriverà presto in un hub centrale dove scegliere la classe di appartenenza ed in questo luogo si potrà parlare con alcuni personaggi non giocabili che rivestiranno ruoli utili al compimento della nostra missione. Dai PNG si potranno ottenere oggetti preziosi e informazioni utili, compreso l’accesso alla mappa di gioco suddivisa in stage, più o meno collegati fra loro.

Questi, di un numero superiore ai 50 e dalle dimensioni differenti, ci metteranno alla prova attraverso una moltitudine diversa di creature da abbattere e sfide da superare, tutto nel tentativo di ottenere nuovi equipaggiamenti e oggetti speciali con cui pestare i malcapitati.

Armi da fuoco, spara galline (si, c’è anche un lato umoristico - NdR) o da corpo a corpo potranno essere equipaggiate dal nostro Victor per un massimo di due contemporaneamente, intercambiabili con la semplice pressione di un tasto per tessere la giusta strategia. Quello che varierà è la tipologia di attacco, dal semplice e ripetuto, ai colpi speciali che necessitano di un determinato lasso di tempo per ricaricarsi dopo l’utilizzo.

Ogni colpo messo a segno ci garantirà il caricamento di una speciale barra energetica, utilizzabile entro un determinato lasso di tempo, la quale scatenerà il potere demoniaco selezionato fra quelli reperibili durante l’avventura.

Le fasi di gioco si dividono quindi in combattimento e perlustrazione, alle volte in maniera divertente, altre decisamente meno. C’è molta ripetitività nel sistema di gioco di Victor Vran Overkill Edition, nonostante alcune zone siano estremamente ben caratterizzate e diverse missioni offrano una reale e interessante sfida per il giocatore.



La controfigura di Van Helsing

Doppiato da un riconoscibilissimo Doug “Geralt di Rivia” Cokle, Victor Vran Overkill Edition per Nintendo Switch si presenta esteticamente come il titolo originariamente pensato nel 2015 su PC. Graficamente non è certo un titolo dall’alto budget e dalle alte pretese, ma offre comunque una rispettabilissima qualità tecnica se giocato in modalità portatile.

Non ci sono scene filmate utili ad introdurci nella trama di gioco che, come discutevo inizialmente, non offrirà molti di avvincente o innovativo. Ammetto quindi di aver “skippato” non pochi dialoghi durante le mie sessioni di gioco. La colonna sonora fa quello che deve e le tracce dei Motörhead saranno un must per i fans; i comandi, fortunatamente, rispondono tempestivamente agli input impartiti senza recare danno alle fasi più concitate e complesse.

La longevità è buona e riesce a fare ancor di più grazie alla modalità online per 4 giocatori che si prende a braccetto con una modalità cooperativa locale per due, a patto che la ripetitività dell’azione non porti alla noia.


Commento Finale

Victor Vran Overkill Edition fa quello che deve come altri Hack’n Slash disponibili sul mercato. Quello che lo rende interessante è la possibilità di giocarlo in casa o fuori senza particolari compromessi, nonché il poter interrompere l’azione in qualsiasi momento grazie alle funzionalità di Nintendo Switch.

Non è un titolo imperdibile Victor Vran, soprattutto se già giocato su altra piattaforma in precedenza, ma è comunque uno dei pochi titoli del genere disponibili sulla console ibrida di Nintendo, fattore che non può sicuramente essere secondario.

Senza infamia e senza lode, il titolo firmato Haemimont Games potrà sicuramente piacere agli amanti degli action e magari aiutare ad ingannare l’attesa per il prossimo arrivo di Diablo III.

Voto Globale
70
Acquistalo


Commenti

blog comments powered by Disqus