Swap This!, recensione Nintendo Switch
Swap This!, recensione Nintendo Switch
Rompicapo

Swap This!, recensione Nintendo Switch

Un primo vero affondo verso la portabilità di Nintendo Switch nel rompicapo firmato Two Tribes



I pesci stanno congelando! Presto, dobbiamo liberarli! Come moltissimi altri puzzle game che hanno rappresentato il mondo videoludico fino ad oggi, Swap This! di Two Tribes non ha una trama ben definita o uno scopo ultimo da raggiungere. Gli basta metterci in difficoltà quel tanto per spingerci a migliorare le nostre abilità, nel tentativo di superare il livello oppure ottenere un punteggio utile a far rosicare l’amico di turno.

E’ un rompicapo, un puzzle game, per intenderci, niente di più. In Swap This! saremo chiamati a concatenare almeno 4 cubetti di ghiaccio dello stesso colore per ottenere la liberazione delle creature racchiuse all’interno. La colorazione di questi è data per l’appunto dalla tipologia di pesce in essi contenuta e una volta avvicinati nel numero minimo richiesto, questi esploderanno e libereranno i poveri pesciolini.

Le combinazioni possibili non hanno un vero e proprio limite: l’importante è che i cubetti colorati siano uno adiacente all’altro nella formazione dei quattro punti cardinali. Molto interessante è la possibilità di continuare ad agganciare elementi alla coda di “esplosione” formata dai cubetti di ghiaccio, mentre questa è già stata avviata. Con la giusta dose di velocità e tempismo sarà possibile prolungare il numero di elementi eliminati e ottenere un punteggio migliore.

A questa caratteristica si unisce anche la possibilità di ottenere dei potenziamenti, spesso utili per eliminare ostacoli poco gradevoli come i ricci di mare o liberare una porzione importante della griglia di gioco.


Swap This!, recensione Nintendo Switch

Scambia qui, scambia la; ma come funziona?

Giocare a Swap This! è molto semplice e intuitivo, facilmente comprensibile fin dalle prime battute di gioco. Il titolo firmato Two Tribes non è pensato per sfruttare il classico gamepad ed è per questo che viene richiesto l’utilizzo del singolo Joy-Con a mo’ di Wii Remote (funziona alla grande) quando Nintendo Switch è collegata alla TV. In alternativa si può utilizzare il più rapido Touch Screen, spingendoci a giocarlo nella sua forma più naturale, quella della modalità portatile.

Durante le fasi di gioco l’unica azione disponibile è quella di “toccare” un cubo interno alla griglia e scambiarlo con un altro, sempre toccandolo ovviamente. Swap This! non richiede altro, salvo un eventuale doppio tap per abilitare i cubi speciali. Tutto il resto lo farà la nostra velocità, colpo d’occhio e magari anche la fortuna. Eliminati i cubi dello stesso colore, ne verranno a galla di nuovi ed il gioco, più o meno per tutte le 4 modalità presenti, andrà avanti così sulla base di corse contro il tempo o obiettivi specifici.

Per scendere maggiormente nei dettagli, la modalità Minute Watch mette a disposizione 60 secondi nei quali saremo chiamati ad ottenere quanti più punti possibili. La modalità Wave pone l’obiettivo di liberare un certo numero di pesci entro un determinato limite di tempo per avanzare al round successivo. Fish Fight mette in scena dei pesci che fanno le veci di veri e propri Boss, i quali avanzeranno dal profondo del mare sempre più velocemente; le nostre combinazioni di colori impediranno al Boss di emergere e ci faranno passare a quello successivo. La modalità Puzzle è invece l’unica dedicata al vero ragionamento, dove con un determinato numero di mosse saremo chiamati a liberare tutti i pesci presenti, facendo attenzione a non separare mai la griglia di gioco.


Swap This!, recensione Nintendo Switch

Pesce surgelato, senza ombra di dubbio

Le sessioni di gioco con Swap This! hanno messo in evidenza molte domande che non riguardano esclusivamente il videogioco in sé, ma anche la console. Il titolo a conti fatti sembra esser pensato essenzialmente per il mondo mobile, dove una rapida partita in metro o nelle sale di attesa possono salvarti dalla noia totale. Questo è un aspetto che fa riflettere molto anche sulla natura di Nintendo Switch: una console che a questo punto, si dimostra molto più ibrida e versatile di quanto sia stato possibile notare fin’ora.

Su Nintendo eShop di Nintendo Switch, Swap This! è acquistabile per 1,00 Euro fino al 2 dicembre 2018. Un’offerta - di per sé - estremamente interessante, che va ad ogni modo valutata nel dover fare i conti con le 4 modalità presenti, la sfida proposta non esattamente insormontabile e la pesante mancanza di una modalità multigiocatore.

Tralasciando la realizzazione tecnica, che può starci e la colonna sonora rivedibile, che può starci… l’unico motivo capace di spingere l’utente all’acquisto insieme al prezzo, è l’offerta generale del prodotto che va a ritagliarsi una fetta di mercata unica sul Nintendo eShop di Switch; di fatto, non esiste prodotto che possa attualmente competere con quando prodotto da Two Tribes… per ora.


Commento Finale

In altra sede e su altra piattaforma, Swap This! di Two Tribes non avrebbe avuto rilevanza assoluta. Il rompicapo si propone all’utente con un’idea interessante, ma applicata in maniera molto limitata o malamente.

I primi minuti di gioco passati a testare le funzionalità di Swap This! sono stati anche divertenti, ma l’interesse è scemato velocemente.

Non è un gioco da console casalinga, è un gioco da piattaforma portatile; un gioco come tanti altri disponibili sugli store iOS e Android da scaricare e giocare gratuitamente… una tipologia di videogioco che sul Nintendo eShop praticamente non esiste se non in questa unica incarnazione: ecco, questa è la vera fortuna di Swap This! e l’unico motivo che può contribuirne all’acquisto.

Se portate con voi Nintendo Switch e magari lo utilizzate in metro o nei ritagli di tempo, la spesa di 1 solo Euro può essere tranquillamente consigliata, ma non aspettatevi certo il rompicapo dei vostri sogni.

Voto Globale
60
Acquistalo


Commenti

blog comments powered by Disqus