Masquerada: Songs and Shadows, recensione Nintendo Switch
Masquerada: Songs and Shadows, recensione Nintendo Switch
ORa giocabile anche in mobilità

Masquerada: Songs and Shadows, recensione Nintendo Switch

Nella Venezia alternativa creata da Witching Hour Studios nulla è come sembra



Finanziato nel 2016 con l'ausilio di una campagna Kickstarter e pubblicato da tempo su PC e PS4 (a questo link la recensione - NdR), Masquerada: Songs and Shadows approda su Nintendo Switch col suo mix unico di narrativa intrigante e combattimento d'azione, ritagliandosi immediatamente il suo spazio nella nutrita line up dell'ibrida Nintendo.

Cicero Gavar è un Inspettore (un ruolo riservato solo ai più abili in combattimento e nell'uso delle arti magiche), richiamato alla Citte della Ombre dall'esilio cui era stato costretto 5 anni prima per svolgere un incarico importante: fare luce sulla scomparsa dello studioso, nonché suo vecchio amico, Lazitof Azrus.

Ben presto al protagonista si unirà un cast di personaggi interessanti, ciascuno mosso dalle proprie motivazioni, in un'avventura che manterrà vivo l'interesse del giocatore fino alle sue battute finali, riservando più di una sorpresa man mano che gli eventi si susseguiranno.

Nella Venezia alternativa creata dallo sviluppatore Witching Hour Studios, infatti, nulla è come sembra; intrecci politici, lotte di classe, sospetti, tradimenti e chi più ne ha, più ne metta, sono all'ordine del giorno. Ciò si riflette nei rapporti tra il protagonista e i diversi membri del party, che si uniranno a lui con una certa titubanza prima di dare vita a legami che col tempo si riveleranno profondi.


Masquerada: Songs and Shadows, recensione Nintendo Switch

Buona lettura

L'obiettivo principale di Masquerada: Songs and Shadows è raccontare una storia appassionante.

Basti pensare che i numerosissimi dialoghi tra i personaggi di gioco sono tutti interamente doppiati in lingua inglese, con risultati nel complesso brillanti. Durante gli scambi di battute i protagonisti sono raffigurati in un riquadro accanto al testo scritto, animati in modo da rispecchiare lo stato d'animo del momento, denotando grande cura. Altre volte, solitamente in occasione dei momenti più drammatici, il gioco propone delle cutscenes con schermate statiche che si susseguono come in un fumetto.

Nella mole incredibile di testi scritti si apprezza ulteriormente la passione degli sviluppatori per la loro opera. Raccontati in prima persona dal protagonista, questi file di testo accompagnano il giocatore lungo lo svolgersi della trama, con approfondimenti su decine di personaggi, sul mondo di gioco e i suoi luoghi di interesse, sulle vicende politiche e persino sulla storia degli eventi passati.

Un vero peccato, dunque, che il gioco non sia stato tradotto in lingua italiana nonostante la chiara ispirazione.

Se la lingua rappresenta per voi una barriera, consigliamo di valutare attentamente l'acquisto del gioco. I testi scritti danno luogo a letture piacevoli e formano parte integrante dell'esperienza, ma è richiesta una certa dimestichezza con l'inglese, o perchè no, con una delle altre lingue disponibili.



Masquerada: Songs and Shadows, recensione Nintendo Switch

Tattica o azione?

Tra una lettura e l'altra, ad accompagnare lo scorrere degli eventi, l'azione di gioco di Masquerada si svolge attraverso combattimenti in stile hack and slash, che riportano alla mente classici del passato quali Baldur's Gate e Diablo. L’avventura è stata affrontata a difficoltà normale e non ho incontrato particolari ostacoli, neppure nelle fasi finali in cui il numero degli scontri aumenta sensibilmente.

Tanto che la possibilità, offerta dagli sviluppatori, di imporre una pausa all'azione e pianificare le mosse con calma e con un approccio più tattico, è sembrata superflua.

Durante queste schermaglie guideremo una squadra di 3 personaggi, di cui due controllati dall'IA, cui sarà possibile impartire degli ordini. Al termine di alcuni degli scontri più impegnativi si otterranno degli skill points, con cui sarà possibile apprendere nuove abilità, che potranno a loro volta essere potenziate. Tali abilità, una volta assegnate ai tasti A, B, X e Y, potranno essere usate in tempo reale, ma sarà necessario attendere un tempo di ricarica più o meno lungo prima di poter eseguire di nuovo la stessa mossa.

Gli attacchi base avverranno in modo automatico nei confronti dei nemici adiacenti e sarà possibile persino cambiare classe in qualsiasi momento, a seconda che si prediliga un approccio aggressivo, difensivo o furtivo, con differenze in ordine al recupero della salute, di una barra chiamata “focus” (che garantisce protezione frontale aggiuntiva) e al danno inflitto ai nemici.

Qualora uno dei compagni dovesse cadere in battaglia, sarà possibile rivitalizzarlo avvicinandosi a lui e restandovi accanto per 4 secondi, mentre se a perire dovesse essere il personaggio in nostro controllo, l'azione passerà nelle mani di uno degli altri.

Al riempimento di una speciale barra, inoltre, avremo a nostra disposizione una mossa particolarmente potente, legata alla maschera indossata. In caso di morte di tutti i componenti del party sarà game over, ma niente paura, alla pressione di un tasto si potrà ricominciare immediatamente lo scontro.

Come dicevo, la difficoltà non elevata mi ha portato a preferire l'approccio action, ma per gli amanti della sfida sarà possibile scegliere da subito il livello di difficoltà massimo, in cui i nemici risulteranno più coriacei e la “pausa tattica” acquisirà (probabilmente) maggiore importanza. A livello normale, tuttavia, un'attenta distribuzione dei punti abilità e un atteggiamento prudente sul campo di battaglia vi garantiranno una vittoria agevole in ogni circostanza.

Una nota negativa è rappresentata dalla totale assenza di quest secondarie e dall'estrema linearità, evidentemente dettata dal focus incentrato sull'aspetto narrativo. Manca completamente l'interazione con gli elementi dello scenario e l'esplorazione, limitata dalla presenza dei classici muri invisibili, si riduce alla ricerca di maschere extra o di qualche accessorio che, se indossato, comporterà la variazione di alcuni parametri in battaglia; ma come detto, la facilità generale del gioco non incentiverà a sperimentare in tal senso.

Dal punto di vista tecnico, la visuale isometrica è resa attraverso una grafica dallo stile cartoon particolarmente gradevole, con un livello di dettaglio importante, soprattutto negli ambienti chiusi.

Le musiche, composte da Josh Whelchel, accompagnano gli eventi di gioco in modo sempre puntuale, sia nei momenti drammatici sia in quelli più riflessivi. Quanto alle performance, la versione Switch soffre di diffusi fenomeni di stuttering, con un frame rate che zoppica non solo nella concitazione delle battaglie, ma anche durante gli spostamenti nel mondo di gioco.

Tuttavia, data la natura del titolo, questi lievi problemi non incidono più di tanto sull'esperienza, neppure in modalità TV, dove non si apprezzano differenze in termini di performance.


Commento Finale

Masquerada: Songs and Shadows merita un posto nella libreria della vostra Switch grazie ad una storia avvincente e personaggi stupendamente caratterizzati, in un mondo di gioco curato nei minimi particolari.

Gli amanti degli RPG tattici resteranno delusi dalla semplicità del sistema di combattimento e da una gestione dell'inventario quasi inesistente, ma chi è in cerca di una trama originale e matura è servito.

L'assenza della lingua italiana può rappresentare un ostacolo non di poco conto per chi non ha familiarità con l'inglese o una delle altre lingue disponibili, in un gioco che invita alla lettura di una quantità spropositata di testi scritti. Per tutti gli altri, Masquerada: Songs and Shadows si rivelerà un gioco piacevole e unico nel suo genere.

Voto Globale
70
Acquistalo

Approfondimenti

  • Masquerada Songs and Shadows: la recensione in Italiano di un gioco altrimenti in Inglese
    72
    Cosa succede se si mescola il Fantasy allo stile Veneziano-Ottocentesco? I ragazzi di Witching Hour Studios probabilmente se lo sono chiesto.

  • Commenti

    blog comments powered by Disqus