Razzo cinese in caduta incontrollata potrebbe colpire l’Italia

Lunga Marcia 5B, il razzo lanciato il 29 aprile scorso con l’obiettivo di portare in orbita il nucleo della stazione spaziale cinese è fuori controllo e ora rischia di schiantarsi sulla Terra. Lo scorso maggio i frammenti e detriti spaziali del razzo cinese Lunga Marcia 5B (stesso modello di quello che rischia di colpire la Terra) sono precipitati nell’oceano Atlantico al termine di un rientro incontrollato.

L’impatto con l’atmosfera del razzo aveva prodotto frammenti e detriti che erano stati monitorati dai centri di sorveglianza spaziale mondiali. I frammenti erano poi precipitati in sicurezza nell’oceano Atlantico alle 17,33 ora italiana dell’11 maggio, ma alcuni detriti avevano colpito alcuni villaggi dell’Africa occidentale. Nel 2018, invece, era stata la vecchia stazione spaziale cinese Tiangong-1 a proiettarsi verso la Terra tenendo tutti col fiato sospeso. (Continua a leggere dopo la foto)

Il Lunga Marcia 5B è il razzo cinese più potente realizzato ed è stato utilizzato per la costruzione della stazione spaziale Tiangong-3 e ora in caduta incontrollata. La conferma è arrivata dall’Istituto di Scienza e Tecnologie dell’Informazione del Cnr di Pisa. “È la seconda volta che…