“Rari i decessi, ma vaccino serve ad evitarli”

La morte per Covid nei bambini è un evento estremo, le cure in terapia intensiva sono molto rare, ma il Sars-Cov-2 può essere cattivissimo anche per i più piccoli”. E’ quanto spiega in un’intervista a ‘La Repubblica’ Alberto Villani, primario di Pediatria dell’ospedale Bambino Gesù di Roma ed ex presidente della Sip, la Società italiana di pediatria, parlando del decesso per Covid di un bambino di 10 anni avvenuto ieri a Torino.

Sull’aggressività del Covid per i più piccoli, l’esperto evidenzia che “se paragoniamo i casi di malattia grave nell’età adulta con i casi nell’età evolutiva, questi ultimi sono ampiamente inferiori. Abbiamo quindi il dovere di rassicurare le famiglie e allo stesso tempo di spiegare che non è possibile prevedere in origine l’esito finale della malattia. E quando il numero dei soggetti infetti si amplia a dismisura i rischi aumentano”. In questo senso la contagiosità della variante “è rilevante. Con l’attuale numero di contagi aumentano anche i ricoveri, le rianimazioni, i decessi. Da noi, ad esempio, ora ci sono 60 bambini ricoverati e 6 di loro sono in terapia intensiva”.

“Nella stragrande maggioranza dei casi – sottolinea Villani – i bambini se la cavano con forme molto lievi:…