Rapporto Crea Sanità, la pandemia ha aumentato le disparità Agenzia di stampa Italpress

ROMA (ITALPRESS) – “La pandemia ha sicuramente causato uno choc sul sistema sociale, politico ma soprattutto sanitario. La difficoltà di affrontare il Covid è stata causata dal sottofinanziamento, tesi che smentisce quella diffusa per anni per cui c’è un forte spreco nel SSN ed è invece sintomo di un sistema sobrio e resiliente”. E’ quanto emerge da un’indagine condotta dal Crea Sanità su un campione di 800 persone, rappresentativo della popolazione italiana di età pari o superiore ai 18 anni, i cui risultati sono contenuti nel diciassettesimo rapporto presentato oggi a Roma sul “futuro del SSN: vision tecnocratiche e aspettative della popolazione”. Nonostante i grandi sforzi messi in atto dal nostro Sistema sanitario nazionale, si legge nel rapporto, il gap tra il finanziamento al servizio rispetto agli altri paesi europei è evidente.
Tra le criticità maggiori segnalate dagli intervistati ci sono liste d’attesa (39%), mentre la possibilità di avere l’assistenza del medico di medicina generale rappresenta per oltre la metà (54,2%) uno degli elementi di maggiore soddisfazione insieme alla qualità degli operatori sanitari stessi e la possibilità di avere la maggior parte dei farmaci in modo pressochè gratuito (20,5%). Ad emergere…