Rai “prossimamente”. Ilaria D’Amico stop, Pino Insegno in arrivo

Il programma della giornalista doveva partire a inizio settembre, andrà in onda da fine ottobre. Un problema nel “riequilibrio” degli autori, troppo spostati a sinistra. E adesso a viale Mazzini si parla anche della necessità di collocare il doppiatore, vicino a Meloni

Si dice “prossimamente” ma equivale ad  “approssimativo”. E’ da mesi che la dirigenza Rai parla del nuovo programma di Rai 2 condotto da Ilaria D’Amico. Ci sono pure gli spot: “Prossimamente”. Il direttore dell’approfondimento, Antonio Di Bella lo ha presentato così: “Sarà leggero, irriverente, emozionale, empatico, coinvolgente”. Manca solo l’avverbio “forse”. Doveva partire il 6 settembre ma la notizia è che partirà il 26 ottobre, forse. In Rai è un po’ come con le ditte edili. “Signora, eh, dipende. Il tempo, il materiale…”. Al momento la ragione è “ritardi” di palinsesto. Questa quella ufficiale. L’altra, quella di Rai sottosuolo, è che “la squadra degli autori evidentemente è sbilanciata a sinistra”. Diciamo che i tempi sono cambiati e serve un riequilibrio. Magari un po’ di Meloni, giusto per rendere il programma più sapido. Ma veniamo ai programmi dei “generi”.