Raffaella Carrà, Madrid le dedica una piazza a un anno dalla scomparsa- Corriere.it

di Giulia Taviani

Tra gli ospiti anche Sergio Japino: «La Spagna per lei era a volte il secondo, a volte il primo Paese»

A un anno dalla scomparsa, Madrid inaugura una piazza in onore di Raffaella Carrà
. All’evento di mercoledì hanno preso parte le autorità locali tra cui la vice-sindaca della capitale spagnola Begona Villacis e l’ambasciatore d’Italia a Madrid, Raffaele Guariglia. «Raffaella è una regina — ha dichiarato Villacis — con le sue canzoni ballavamo felici, sentendoci liberi, perché chi le cantava era una persona molto libera».

Tra gli ospiti è arrivato anche Sergio Japino che un anno fa dava al mondo il triste annuncio della scomparsa. «Per lei era a volte il secondo, a volte il primo Paese» ha affermato l’ex compagno e storico regista degli spettacoli dell’artista, riferendosi alla Spagna, dove Raffaella Carrà era arrivata nel 1976 monopolizzando l’attenzione degli spettatori spagnoli con i suoi programmi «La Hora de…», «Hola Raffaella» e «En casa con Raffaella». E così come per l’italia, anche la Spagna era rimasta stregata dal suo Tuca Tuca e dall’ombelico scoperto, qualcosa di innovativo per il tempo.

Plaza Raffaella Carrà si trova nel centro storico della città, in una traversa di calle Fuencarral, luogo…