Quirinale, anche oggi M5s e Pd pronti a votare Mattarella: “Saremo più dei 125 di ieri”

Il fronte progressista ha annunciato la scheda bianca ma in tanti sperano in un ripensamento del capo dello stato. Dopo i voti ottenuti nel terzo scrutinio, oggi potrebbe arrivare un altro meassaggio chiaro. Ma tra i grillini c’è anche chi pensa a Liliana Segre

Ancora segnali. E questa volta univoci verso Sergio Mattarella. Nel giorno della quarta votazione per eleggere il presidente della Repubblica manca l’accordo fra i partiti. Il centrodestra si asterrà (per evitare scherzi visto il clima fra Matteo Salvini e Giorgia Meloni). Ma il fronte rossogiallo che teoricamente dovrebbe puntare sulla scheda bianca è pronto a scrivere Mattarella. Ieri il capo dello stato ha preso 125 voti.

Un messaggio chiaro. Pronto a ripetersi oggi da parte del M5s e del Pd. E magari con numeri maggiori. La soluzione del bis è stata sempre allontanata dal diretto interessato che continua a dire “no grazie” con parole e immagini. Ma molti nel Pd e nel M5s ancora sperano nel miracolo. In un ripensamento che congelerebbe lo status quo.

Ma la posizione non è lineare e tra i grillini ci sarebbe anche un altro tipo di sensibilità. Per evitare di seguire il Pd e l’ala di Di Maio fino a ieri serac’era anche chi pensava di indicare nel segreto dell’urna Liliana Segre,…