«Qui per ricevere cure e assistenza»- Corriere.it

di Marta Serafini

La famiglia sar ospitata a Siena e a Budrio. La mobilitazione grazie al Siena international photo awards che ha premiato lo scatto

La foto di quel padre mutilato che tiene in braccio un bambino nato senz’arti nella Siria dilaniata dalla guerra aveva fatto il giro del mondo. Ora Munzir e Mustafa stanno arrivando in Italia per ricevere cure e assistenza e atterreranno nelle prossime ore a Roma.

Una notizia di speranza che arriva dagli organizzatori del Siena international photo awards che aveva premiato lo scatto del fotografo turco Mehmet Aslan apparso sulle principali testate internazionali compreso il Washington Post.

Dopo la pubblicazione della foto grande era stata la mobilitazione. Munzir e Mustafa saranno ospitati a Siena in un’abitazione della Caritas messa a disposizione dall’Arcidiocesi insieme al resto della famiglia e poi passeranno a Budrio per le cure. Padre e figlio saranno prima accolti dunque in Toscana, dove verranno sottoposti a quarantena e agli esami necessari e poi passeranno al Centro Protesi Vigorso di Budrio, in provincia di Bologna per le terapie. Siamo orgogliosi — come aveva gi fatto sapere Luca Venturi — di aver lanciato da Siena, con la forza di un’immagine partita dal Siena Awards, una grande e bella…