“Quello che ha subito è atroce”

Marzia Capezzuti potrebbe essere stata uccisa. È la terribile ipotesi al centro dell’inchiesta della Procura di Salerno sul giallo della 29enne milanese scomparsa a Pontecagnano Faiano nel marzo scorso, un’ombra pesantissima che gravita intorno a una vicenda ancora tutta da ricostruire. Marzia Capezzuti, giovane donna fragile, secondo gli inquirenti potrebbe essere vittima di un omicidio e non si escluderebbe il movente economico. Dietro la sparizione, la presunta uccisione e il successivo occultamento del cadavere (forse suo quello ritrovato in un casolare della zona, ma si attendono le analisi scientifiche) potrebbe celarsi il controllo della sua pensione di invalidità da parte di terzi. Al momento non è chiaro chi abbia prelevato denaro al suo posto anche dopo la scomparsa, e le indagini puntano ad accertare anche questo elemento. Oggi Chi l’ha visto? torna sulla vicenda dopo l’appello dei genitori per avere verità.

Pochi giorni fa, a margine dell’iscrizione di altri due nomi nel registro degli indagati per la scomparsa della giovane, la notizia dell’arresto di uno di loro, Vito Vacchiano, il figlio della cognata di Marzia Capezzuti indagata…