Quando il calcio nelle console era Pes o Fifa

Per anni il mondo dei videogame calcistici era diviso tra il titolo della Konami e quello della Ea Sports. Ora che il videogioco americano non ha rinnovato la partnership con la federazione internazionale un’èra si è definitivamente chiusa

Dalla metà degli anni Novanta in poi il mondo degli appassionati di calcio si è diviso in due gruppi, ben distinti e per nulla concilianti. Una divisione netta che, per una volta, non aveva colori di appartenenza. Poteva benissimo capitare che juventini, interisti e milanisti andassero straordinariamente d’accordo e fossero coalizzati contro altri juventini, interisti e milanisti perché, in fondo, c’era qualcosa di altrettanto importante della squadra per la quale si faceva il tifo. Il videogioco di calcio davanti al quale rimanere incollati ore. Fregava nulla di altro, almeno in quei salotti pieni di odore di piedi, merendine e poi, con gli anni, birre e aromi più o meno legali. I salotti dei videogiocatori di calcio erano tutti simili, cambiava solo il gioco che pompava urla e improperi nella console: o Pes o Fifa.

 

La divisione era netta e portava con sé un sacco di sottintesi in più del semplice titolo che la cassetta/cd/dvd portava in copertina. Erano due mondi non facilmente…