Qatargate, i giudici belgi a Milano. Caccia alle case e ai conti di Panzeri- Corriere.it

di Giuseppe Guastella

Scambio d’informazioni con il giudice istruttore Claise, titolare dell’indagine, ricevuto dal procuratore aggiunto Fabio De Pasquale. Ipotesi di un’inchiesta in Italia

BRUXELLES Trasferiti su conti in Italia o usati per acquisire immobili: cos sono stati riciclati i profitti delle attivit illegali ordite da Antonio Panzeri in Belgio all’ombra della sua ongFight impunity

,

scrive il giudice istruttore Michel Claise negli atti delle indagini sulle presunte corruzioni al Parlamento europeo finanziate in contanti da Marocco ed Qatar. Claise arrivato ieri a Milano seguendo le tracce italiane di quel denaro sporco, alle quali molto interessata anche la Procura locale che potrebbe avviare un’indagine autonoma.

Entrato nel palazzo di giustizia in mattinata, il giudice istruttore dell’inchiesta che ha tramortito il Parlamento continentale stato ricevuto dal procuratore aggiunto Fabio De Pasquale, che guida il pool di magistrati che si occupano di corruzione. Con Claise c’era Raphal Malagnini, capo della Procura federale di Bruxelles, l’ufficio che ha dato il via all’inchiesta dopo aver ricevuto un dossier confezionato dai servizi segreti. Poi tutti si sono recati dal procuratore capo Marcello Viola.

Il motivo ufficiale della…