Qatargate, figlia e moglie Panzeri tornano libere

“Le due sezioni penali della corte di Appello di Brescia hanno preso atto della nota dell’Ufficio istruzione di Bruxelles pervenuta ieri pomeriggio che rinuncia alla procedura di consegna e hanno revocato la misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di Silvia Panzeri e di Colleoni Maria Dolores“. E’ quanto si legge in un comunicato. Da questo momento la moglie e la figlia dell’ex eurodeputato Pier Antonio Panzeri, arrestato nell’inchiesta Qatargate e che ha collaborato con i magistrati belgi, tornano libere. Le due donne, arrestate lo scorso 9 dicembre su mandato di arresto europeo, per associazione per delinquere, corruzione e riciclaggio, erano ai domiciliari.

Leggi anche

Tra fine dicembre e inizio gennaio due diverse sezioni della corte d’appello di Brescia avevano dato parere favorevole alla consegna al Belgio di Silvia Panzeri e Maria Dolores Colleoni, decisione rispetto alla quale i difensori, gli avvocati Angelo De Riso e Nicola Colli, avevano presentato ricorso in Cassazione. Per la moglie di Panzeri l’udienza era stata fissata per il prossimo 31 gennaio, ma ora i due ricorsi non verranno discussi: la Cassazione dovrà solo dichiararne il venir meno. Il provvedimento della corte d’appello di…