Putin potrebbe parlare a brevissimo sui referendum nelle repubbliche ucraine. Chiamata alla mobilitazione generale?

Secondo quanto riportato dall’agenzia russa RBC il Presidente Vladimir Putin potrebbe parlare martedì 20 settembre dei referendum nei territori delle regioni LNR, DNR, Kherson e Zaporizhzhya. Il discorso è atteso per la fine della giornata e le fonti non sono a conoscenza di ciò che il capo di Stato dirà.

Il 20 settembre, i rappresentanti della LNR e della DNR hanno annunciato che i referendum in questi territori si terranno dal 23 al 27 settembre. “Al fine di garantire le condizioni per l’esercizio del diritto di voto da parte dei partecipanti al referendum e la sicurezza per i partecipanti al referendum, i membri delle commissioni referendarie, gli osservatori, i rappresentanti dei media per determinare i giorni di voto del referendum dal 23.09.2022 al 27.09.2022“, ha dichiarato Denis Miroshnichenko, presidente del Consiglio popolare della LNR.

Si dice che anche il Ministro della Difesa Sergei Shoigu sarà al fianco di Putin, il che porta alcuni opinionisti a ipotizzare che stiamo per assistere a una possibile dichiarazione di guerra formale e alla “mobilitazione nazionale” della società russa, oppure alla minaccia diretta di dichiarazione di guerra in caso di attacco alle repubbliche che…