«Putin inquietante, qui c’è chi ammicca a lui. Dopo il voto un aiuto ai pensionati»- Corriere.it

Il ministro degli Esteri e leader di Impegno civico: «Solo ora capiamo davvero quanto è importante essersi messi subito dalla parte giusta. La Lega ha ancora rapporti con Russia unita»

Ministro Luigi Di Maio, Putin ha annunciato «una mobilitazione militare parziale» perché «l’Occidente minaccia la Russia». Quanto è preoccupante?
«Questa dichiarazione coincide con l’Assemblea generale dell’Onu e punta a colpire il multilateralismo. Le parole di Putin sono un segno di debolezza e temo che possano impattare ulteriormente sul costo dell’energia per tutta l’Europa e non solo. Da una parte dobbiamo continuare a perseguire la pace, sempre nel solco delle Nazioni Unite, la cui regia ha portato all’accordo sul grano. E ora va firmata l’intesa per il tetto massimo sui prezzi del gas. I toni di Putin sono inquietanti, perché dimostra di essere uno che non si vuole fermare. Solo ora capiamo davvero quanto è importante essersi messi subito dalla parte giusta, mentre in Italia ci sono partiti e leader che ammiccano a Putin».

Non crede che la mossa del Cremlino vi abbia fornito un aiuto per stanare i filorussi in Italia?

«La Lega ha ancora un accordo con Russia unita, il partito di Putin. In più c’è Giuseppe Conte che, quando abbiamo dovuto approvare nuovi…