“Pronto lo scambio di attacchi nucleari” – Libero Quotidiano

Nuove minacce dal Cremlino, dal vicepresidente del Consiglio di sicurezza della Russia, Dmitry Medvedev, che è tornato a parlare della bomba atomica. Il super-falco di Putin, infatti, ha nuovamente avvertito l’Occidente circo il possibile e imminente utilizzo di armi nucleari. Il tutto, come sempre, in un lungo e terrificante messaggio diffuso su Telegram, dove ha anche attaccato Joe Biden, presidente degli Stati Uniti, e la prima ministra britannica Liz Truss.

“Devo ricordarvelo ancora, per quei sordi che sentono solo se stessi – ha premesso -. La Russia ha il diritto di utilizzare armi nucleari se necessario, in casi predeterminati, in stretta conformità con i fondamenti della politica statale nel campo della deterrenza nucleare. Se noi o i nostri alleati veniamo attaccati usando questo tipo di arma. O se l’aggressione con l’uso di armi convenzionali minaccia l’esistenza stessa del nostro Stato. Il presidente della Russia ne ha parlato direttamente di recente“, ha sottolineato Medvedev. 

E ancora, ha aggiunto, la Russia farà “di tutto per prevenire la comparsa di armi nucleari nei nostri vicini ostili”. “Ad esempio, nell’Ucraina nazista, che oggi è direttamente controllata dai paesi della Nato“, ha sparato ad…