Prometteva posti lavoro in ministeri, arrestato funzionario


CRONACA



Prometteva posti lavoro in ministeri, arrestato funzionario


Dal 2014 a oggi era riuscito a farsi consegnare quasi 300mila euro promettendo l’assegnazione di posti di lavoro in uffici pubblici tra cui i ministeri dei Beni Culturali, di Giustizia, della Pubblica istruzione, e alla Regione Lazio: con l’accusa di traffico di influenze illecite è stato arrestato e messo ai domiciliari un 52enne, sindacalista e dipendente dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Roma. Sono almeno 18 i casi emersi dalle indagini, condotte dai Carabinieri per la tutela del Lavoro – Nucleo Ispettorato del lavoro di Roma e coordinate dalla Procura capitolina: all’uomo si rivolgevano persone che speravano di ottenere un posto di lavoro per sé o per propri parenti ed erano disposti a pagare anche fino a oltre 40mila euro. A far scattare l’indagine è stata la denuncia di una donna, che oltre al…