Processo penale, in ddl ‘alleggerite’ sanzioni a toghe


CRONACA



Processo penale, in ddl 'alleggerite' sanzioni a toghe


Una nuova formulazione delle previsioni di sanzioni disciplinari per i magistrati che non rispettano i tempi dei processi, che modifica i termini più severi contenuti nelle precedenti stesure. Il disegno di legge delega di riforma del processo penale, approvato ieri sera dal Consiglio dei ministri, contiene un generale ‘ammorbidimento’ della previsione dei casi in cui si configura il rischio di incorrere in sanzioni per i magistrati.


In un caso, per il mancato rispetto dei “6 mesi previsti per definire il ricorso in Appello in caso si impugnazione di una sentenza di condanna” si configura un “illecito disciplinare” che però entra in vigore dal 2024. Si legge nel testo: “Il dirigente dell’ufficio giudiziario è tenuto ad adottare le misure organizzative idonee a consentire la definizione nel rispetto del termine”,…