Processo Depp-Heard, diffuse su Twitter le prove scartate dalla giudice- Corriere.it

di Matteo Persivale

Dalle ricette per i farmaci contro la disfunzione erettile dell’attore alle foto nude della ex compagna, i documenti pruriginosi ritenuti non determinanti per il verdetto. Secondo il New York Post, Heard rischia la bancarotta

Tecnicamente, il processo Depp contro Heard (causa civile CL-2019-2911, «John C. Depp, II v. Amber Laura Heard», County Circuit Court di Fairfax, Virginia) è stato celebrato dall’11 aprile al 1 giugno 2022. Mediaticamente, pare destinato a non finire mai. Non è bastato il verdetto, clamoroso, che ha condannato entrambi per diffamazione: lei a versare un risarcimento di 15 milioni di dollari (ridotti a 10 milioni e 350mila) e lui a un risarcimento di 2 milioni. La legge della Virginia, in nome della trasparenza, permette dopo il verdetto della giuria di desecretare le carte – presentate dalle parti – che il giudice aveva ritenuto per vari motivi inammissibili. Un’avvocata e commentatrice (su Twitter) del processo, apertamente schierata con il «Team
Johnny», ha pagato (tramite crowdfunding) i circa tremila dollari necessari per le spese di cancelleria (50 cent a pagina) e ha così ottenuto le oltre 6600 pagine, digitalizzate in 48 file in formato .pdf che hanno in queste ore ravvivato l’agosto delle opposte…