primo segno di depressione economica?

 

Il porto di Los Angeles, la via d’accesso con il maggior volume di container in America, si sta discostando dalla tendenza nazionale. Le importazioni di container dagli Stati Uniti rimangono vicine ai massimi storici, ma le importazioni a Los Angeles sono in calo a due cifre, di ben il 17% rispetto al mese precedente.

Giovedì scorso, il porto di Los Angeles ha registrato una movimentazione totale di 805.672 unità equivalenti a venti piedi nel mese di agosto, con un calo del 15,5% su base annua (a/a). Le importazioni sono state pari a 404.313 TEU, le esportazioni a 100.484 TEU e i vuoti a 300.875 TEU.

Le importazioni hanno subito un forte calo, scendendo del 16,8% su base annua e del 16,7% rispetto a luglio. Il totale delle importazioni a Los Angeles è stato il più basso mai registrato in un mese da dicembre, quando i volumi erano stati ridotti da un’estrema congestione a terra e dai problemi nelle catene logistiche mondiali..

È stato anche il più basso totale di importazioni a Los Angeles per il mese di agosto dal 2014, otto anni fa, quando Barack Obama era presidente e “Happy” di Pharrell Williams era in cima alle classifiche.

Ma il crollo delle importazioni del mese scorso a Los Angeles non è indicativo di una tendenza a livello…