Primarie Pd, sul voto online è muro contro muro. Letta tenta di evitare la rottura- Corriere.it

di Mara Teresa Meli

Schlein insiste sulla proposta di elezioni anche sul web, contrari gli altri 3 candidati alla segreteria. Bonaccini: cambiare in corsa scorretto

L’insistenza con cui Elly Schlein continua a chiedere il voto online, nonostante gli altri candidati alla segreteria siano contrari, ha fatto scattare un campanello d’allarme al Partito democratico. I suoi sostenitori ventilano da una settimana la possibilit di presentare un ordine del giorno nella direzione di mercoled per far votare la loro proposta, pur sapendo che spaccher i dem e che comunque non passer. Un partito gi lacerato, dato in calo nei sondaggi (Swg marted gli attribuiva addirittura il 14%) non ha bisogno di ulteriori divisioni, si sono detti Enrico Letta e i suoi collaboratori. Ma a preoccupare gran parte dei dirigenti del Pd la deriva che sembra prefigurare questa insistenza, perch, questo il loro timore, potrebbe essere propedeutica a una non accettazione del voto dei gazebo in caso di vittoria di Stefano Bonaccini, e a una nuova, dolorosa, scissione.

Fondate o no che siano queste paure di tanti, Letta intende comunque evitare nella direzione divisioni e drammatizzazioni che nuocerebbero al Pd. Per questa ragione, dopo che in mattinata una riunione degli sherpa dei quattro…