prende il posto del fratello scomparso- Corriere.it

Balocco continuer a restare un’impresa di famiglia e a essere guidata da chi porta ancora il cognome del fondatore. Sar infatti Alessandra Balocco — sorella di Alberto, l’imprenditore ucciso a fine agosto, a 56 anni, da un fulmine durante un’escursione in mountain bike con un amico sulle montagne torinesi — a prenderne le redini. Nel consiglio di amministrazione dell’azienda dolciaria cuneese entrer anche Assunta Pinto, la vedova di Balocco mentre a met ottobre far il suo ingresso Diletta, 25 anni, primogenita di Alberto (gli altri due figli sono Matteo e Gabriele). Alessandra si trova a raccogliere due eredit, quella del fratello e quella del pap Aldo, anche lui scomparso questa estate, a 91 anni un mese prima del figlio: fu l’autore del salto verso la produzione di panettoni, colombe e biscotti che trasform radicalmente quel laboratorio di pasticceria creato a a sua volta dal padre nel 1927 a Fossano. In Balocco dal 1990 la sorella di Alberto porter sulla poltrona di presidente e amministratore delegato l’esperienza trentennale che le ha consentito, nel tempo, di conoscere tutti gli aspetti che caratterizzano la vita in azienda; una figura che garantisce la stabilit nell’oggi e la continuit necessaria verso il domani e proseguir lungo la strada tracciata…