Politiche, Emiliano rinuncia al Parlamento. Decaro verso il «no» a Letta

Mezzogiorno, 26 luglio 2022 – 09:51

Non escluso che il governatore si candidi. Ma in caso di elezione resterebbe alla Regione. Oggi la direzione del Pd decide sulle deroghe a Capone & co. Ipotesi di cartello a sinistra

di Michele Cozzi

Michele Emiliano e Antonio Decaro

Oggi la riunione della direzione nazionale del Pd dovrebbe diradare le nubi sui criteri di formazione delle liste elettorali, sul perimetro delle alleanze nonch sulle deroghe dopo avere svolto tre mandati parlamentari. Tutte questioni che creano qualche affanno nel centrosinistra pugliese. Una schiarita, ma non troppo, sembra emergere dalla dichiarazione sibillina di Michele Emiliano, il presidente pugliese. A domanda risponde: Voi cosa mi consigliate? Io rimarrei in Puglia per le vacanze, per qualunque ragione, per lavorare. Chi mai se ne vorrebbe andare da questa terra. da interpretare come un netto niet all’ipotesi di candidatura per trainare la coalizione, oppure solo un modo elegante per sviare il dilemma? Pi probabile, invece, che la dichiarazione di Emiliano abbia un altro significato: potrei candidarmi, ma in caso di elezione non lascio la Puglia.


Gli altri governatori dem e Decaro

Un ragionamento simile che interessa altri governatori, da Nicola Zingaretti a