Politiche, Amati: «Giusto candidare Torsi, ma al posto di Lacarra»

Mezzogiorno, 30 settembre 2022 – 08:51

Il consigliere regionale dem aveva definito «invotabili» le liste del Pd. Ora risponde alle accuse del segretario regionale del partito candidato come capolista, davanti alla scienziata barese che non è risultata eletta

Il pd Fabiano Amati ha definito «invotabili» le liste del Pd e le considera causa della sconfitta.
Il segretario Lacarra sostiene che il suo malumore dipende dal fatto di essere stato escluso dalla candidatura nel collegio di Bari.

«È vero. Ci siamo adirati in tanti, non solo io. Non abbiamo mai capito perché ai raccomandati come Lacarra sia stato assicurato il posto nelle liste bloccate e ad altri si voleva riservare solo collegi uninominali perdenti. So capire quando si tratta di una presa in giro. Lacarra eviti di misurare l’intelligenza altrui con la propria».


Non era giusto candidare a Bari la professoressa Torsi?
«Giustissimo. Infatti l’avrei vista bene al posto di Lacarra, anche perché culturalmente molto più dotata di lui. E soprattutto perché il posto di Lacarra era sicuro per andare in parlamento. Dunque se è vero che il segretario e i suoi amici tenevano agli scienziati sarebbe stato utile candidare la Torsi al suo posto».

Con Torsi, è stato detto, si…