Pnrr e progetti, a che punto è l’attuazione? Ecco cosa è stato fatto: tutti i numeri- Corriere.it

Se il Diavolo sta nel dettaglio sono i numeri stavolta a fare la differenza. L’increspatura nel passaggio di consegne, anche se tutti gli interessati si affrettano a smentirla, sta tutta nella Nadef, la nota di aggiornamento al Def, il documento di Economia e finanza, appena redatto da Palazzo Chigi e dal ministero del Tesoro. Quest’anno ha un mero carattere fotografico-tendenziale, non ha ambizioni prospettiche perché siamo in una fase di transizione e poi sarà il governo di Centrodestra a scrivere la prossima legge di Bilancio e dunque anche gli obiettivi del 2023. Eppure in quel rapporto c’è un passaggio che la premier in pectore, Giorgia Meloni, guarda con un misto di apprensione. «Non mi pare che ci sia uno scontro con Draghi», ha detto Giorgia Meloni, ma «il governo scrive nella Nadef che entro la fine dell’anno noi spenderemo 21 miliardi dei 29,4 che avevamo, e, quindi, lo diciamo con spirito costruttivo per dire che dobbiamo fare ancora meglio».

Fonti di Chigi respingono l’ipotesi di eventuali ritardi nell’assegnazione dei fondi europei. Tutto procede come previsto nell’attuazione del PNRR tanto che, anche per quanto riguarda il secondo semestre 2022. «L’attuazione sta procedendo più rapidamente del cronoprogramma originario»: sono…