Pizzaiolo italiano di 34 anni trovato morto in Gran Bretagna: si indaga per omicidio

Aveva lasciato Mesagne per andare a cercare fortuna all’estero, come tanti ragazzi del Sud che lasciano il proprio paese alla ricerca di maggiori opportunità. Carlo Giannini, 34 anni, pizzaiolo originario di Mesagne, la mattina del 12 maggio è stato trovato senza vita in un parco a Sheffield, in Inghilterra. A trovare il suo corpo è stato un passante che ha allertato le forze dell’ordine. La polizia inglese, in una nota pubblicata sul proprio sito Internet, ha comunicato di aver aperto un’indagine per omicidio e ha lanciato un appello a chi avesse visto qualcosa.

Secondo gli inquirenti Carlo sarebbe stato ucciso: è stato ritrovato su una panchina con delle ferite provocate forse da un coltello. La sua morte risalirebbe alla notte tra l’11 e il 12 maggio. In base alle prime ricostruzioni degli investigatori italiani, i parenti del pizzaiolo sono in contatto con il consolato italiano e nelle prossime partiranno per Sheffield.

Il 34enne da diversi anni viveva all’estero, nel Nord Europa. Si era trasferito prima in Germania dove due anni fa aveva aperto una pizzeria con la cognata, poi di recente era andato a vivere in Inghilterra e anche qui proseguiva con la sua attività nel mondo della…