«Pioli is on fire», Bob Sinclar non ne può più del tormentone dello scudetto del Milan- Corriere.it

di Simona Marchetti

Dopo un’estate in cui l’ha sentito in ogni locale in cui si esibito (e una volta l’ha dovuto pure cantare con il pubblico), il dj francese ha perso la pazienza e ha fatto capire di averne abbastanza di quel coretto da stadio, perlomeno quando lui alla consolle

Per tutta l’estate Bob Sinclar ha cercato di farsi piacere quel Pioli is on fire che diventato la colonna sonora del diciannovesimo scudetto del Milan, arrivando persino a cantarlo alla consolle di un club in Sardegna. In realt il dj francese quella versione rossonera di Freed from desire – brano dance anni novanta di Gala, gi riveduto e corretto dai tifosi nord-irlandesi a Euro 2016 per il loro Will Grigg’s on fire – non l’hai mai capita davvero, come conferm la sua faccia stupita e perplessa quando, in una discoteca di Padova a inizio agosto, si ritrov con il pubblico che cantava il tormentone milanista a squarciagola, storpiando le parole originali del pezzo in onore del tecnico Pioli.

Dopo settimane di stoica sopportazione, adesso per Sinclar ha finito la pazienza e in un recente video postato sui social ha fatto chiaramente capire di averne abbastanza di quel coretto da stadio, perlomeno quando lui alla consolle. Nella clip si vede infatti il famoso dj che scuote la testa…