piogge, quando finisce l’inferno – Libero Quotidiano

La fase più dura del caldo sta per arrivare. Nei prossimi giorni si toccheranno picchi che superano i 40 gradi su diverse aree dell’Italia e come ricorda meteo Giuliacci, delle piogge nemmeno l’ombra. Ma ampliando lo sguardo fino al 5 agosto è possibile riscontrare una tale crescita delle temperature tropicali e afose che l’emergenza di siccità e termiche di fatto saranno ben presenti sul nostro territorio. L’apice dell’ondata di caldo sarà introno al 27 di luglio.

 

 

 

Ma attenzione: proprio subito dopo questa data ci sarà qualche cambiamento. Infatti dal 29 luglio potrebbe scattare un allentamento della presa del caldo e dell’anticiclone africano che persiste ormai da tempo sulla Penisola. Ci saranno alcuni temporali che interesseranno le zone alpine e prealpine. Le precipitazioni però non risolveranno il problema siccità. Infatti queste piogge potrebbero portare a un accumulo di 20-25 litri per metro quadro che a poco servono contro l’aridità della terra in questi giorno.

 

 

 

 

Sul fronte temperature ci sarà un calo proprio dopo il 28-29 luglio con l’asticella che tornerà sui 33 gradi. Un livello che si avvicina alla…