Piattaforma Certificazione Crediti: cos’è e come funziona

Immagine da Pixabay

La Piattaforma Certificazione Crediti serve a smaltire le fatture elettroniche inviate alla PA. Ciò traccia operazioni sui crediti delle PA

Per muoversi dal punto di vista finanziario, le PA hanno bisogno di un sistema affidabile, rigido e controllato. Per agevolare la smobilitazione dei crediti vantati dalle imprese nei confronti della PA, le amministrazioni pubbliche devono certificare, su istanza del creditore, gli eventuali crediti relativi a somme dovute per somministrazioni, forniture, appalti e prestazioni professionali (ovvero crediti commerciali). Come ottenere tutte queste funzioni? Basta la cosiddetta Piattaforma Certificazione Crediti.

Potrebbe interessarti:

Cos’è la Piattaforma Certificazione Crediti

Istituita con Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 22 maggio 2012, la Piattaforma per la Certificazione dei Crediti (d’ora in poi PCC) è una piattaforma telematica sviluppata e gestita da Sogei SPA. Essa è accessibile via web all’indirizzo http://certificazionecrediti.mef.gov.it, e il Ministero dell’Economia e delle Finanze l’ha predisposta ufficialmente.

Le funzioni della Piattaforma Certificazione Crediti

I principali motivi per cui la…