perché la Silicon Valley è in crisi- Corriere.it

Nel 2019, le principali aziende della Silicon Valley crescevano costantemente con l’aumentare del flusso web causato dalle restrizioni. Non solo i ricavi di molte di queste societ tecnologiche sono saliti alle stelle, ma anche il loro numero di dipendenti. Molti amministratori delegati della tecnologia pensavano che la crescita avrebbe proseguito con lo stesso ritmo anche dopo il Covid, e hanno continuato ad assumere, senza prevedere che la situazione sarebbe cambiata. Netflix, ad esempio, ha visto un calo degli abbonati per la prima volta in un decennio. Ogni azienda tecnologica ha anche affrontato problemi distinti. Uno dei principali stato il cambiamento della privacy di Apple, che richiedeva alle app l’autorizzazione degli utenti ad essere monitorati. Un elemento chiave che ha condizionato i modelli di business dei social media incentrati sulla pubblicit digitale.

Cos, dopo Facebook e Disney, l’amministratore delegato di Amazon, Andy Jassy, ha annunciato l’avvio della campagna di licenziamenti anche nel 2023 di 10 mila unit, pari all’1% della forza lavoro totale, circa 1,5 milioni di persone. Il piano di uscite di Meta, la holding di Facebook, comporta il taglio del 13% dei dipendenti, ovvero di oltre 11.000 persone, per far…