Perché la pazza candidatura del Cav. ha avvicinato Draghi al Colle

Cerchi che si chiudono, populismi che arretrano, innovazioni politiche. L’operazione di Berlusconi verrà ricordata per aver costretto tutti a venire allo scoperto 

La politica è spesso fatta di cerchi, più precisamente di cerchi che si chiudono, e nelle ultime settimane i cerchi che si sono chiusi sono molti, quasi infiniti, e in alcuni casi riescono persino a mettere di buon umore. La partita del Quirinale, in questo senso, è un cerchio che si chiude continuamente e il lento riavvicinamento fra tutte le forze politiche in direzione di una candidatura condivisa, che ora dopo ora sembra sempre meno inevitabile, è una collezione interminabile di ferite che si vanno a rimarginare.

Abbonati per continuare a leggere

Sei già abbonato? Resta informato ovunque ti trovi grazie alla nostra offerta digitale

Le inchieste, gli editoriali, le newsletter. I grandi temi di attualità sui dispositivi che preferisci, approfondimenti quotidiani dall’Italia e dal Mondo

Il foglio web a € 8,00 per un mese Scopri tutte le soluzioni
OPPURE