Perché in campagna elettorale si parla di Ilva ma non di acciaio

Il governo Draghi negli ultimi due decreti Aiuti ha messo 2 miliardi per l’Ilva di Taranto, ma i partiti sia al governo che in campagna elettorale non vogliono parlarne. L’unico che cita espressamente l’Ilva nel programma è Carlo Calenda, prevedendone la riprivatizzazione. Il centrodestra ripete il solito mantra “coniugare lavoro e salute”, con l’eccezione di Antonio Tajani (FI) da sempre schierato a favore della produzione di acciaio. 

Abbonati per continuare a leggere

Sei già abbonato? Resta informato ovunque ti trovi grazie alla nostra offerta digitale

Le inchieste, gli editoriali, le newsletter. I grandi temi di attualità sui dispositivi che preferisci, approfondimenti quotidiani dall’Italia e dal Mondo

Il foglio web a € 8,00 per un mese Scopri tutte le soluzioni
OPPURE