perché è un segnale drammatico – Libero Quotidiano

Daniele Dell’Orco

Viste le recenti débâcle militari, la Russia sta iniziando a valutare anche gli scenari peggiori e ha annunciato che sono in corso lavori di fortificazione in Crimea, dopo il ritiro delle truppe dalla vicina città di Kherson sulla sponda sinistra del fiume Dnepr: «Sono in corso lavori sul territorio della Crimea per garantire la sicurezza», ha affermato Sergei Aksionov, il governatore insediato da Mosca dopo l’annessione della penisola nel 2014. Considerando il collasso della linea di contatto per diverse decine di chilometri verso il Mar Nero, i territori più a nord della Crimea sono già oggi all’interno del raggio di tiro dei lanciarazzi americani Himars forniti all’Ucraina, e sebbene le linee di difesa russe siano state rinforzate sfruttando la protezione geografica offerta dal largo letto del Dnepr, Mosca sta comunque prendendo precauzioni nel caso in cui Kiev, con l’aiuto di nuove forniture speciali anfibie dall’Occidente, dovesse riuscire ad attraversare il fiume. Oltre che nei teatri operativi come il Donbass, dov’ è stata organizzata la cosiddetta “Linea Wagner” che corre svariate decine di chilometri nell’entroterra tra la regione di Donetsk e quella di…