“Per Roberto Maroni una destra moderna doveva essere europeista”. Il ricordo di Claudio Cerasa

Il direttore del Foglio interviene a Omnibus per ricordare l’ex segretario leghista nonché rubrichista del nostro quotidiano con Barbari Foglianti: “Ha cercato di indicare un’idea alternativa a quella degli ultimi anni della Lega

 

Il direttore del Foglio Claudio Cerasa ha ricordato l’ex segretario della Lega Roberto Maroni, morto questa notte dopo una malattia che andava avanti da circa un anno, a Omnibus su La7. “Ero molto affezionato a Roberto Maroni, era una persona coraggiosa. Aveva una rubrica sul Foglio nata all’indomani di un’intervista clamorosa sul Foglio quando, poco dopo essersi dimesso da governatore della Lombardia, disse che una destra moderna avrebbe dovuto scommettere su europeismo moderno e non un antieuropeismo nostalgico” ha dichiarato il direttore riferendosi a Barbari Foglianti, che si può trovare e leggere qui. “Ha cercato di indicare un’idea alternativa a quella degli ultmi anni dalla Lega e sosteneva che il partito avesse bisogno di un ricambio non generazionale ma di impostazione politica”.