per il secondo anno è tra Top employers- Corriere.it

Allianz ha ottenuto per il secondo anno consecutivo la certificazione Top employers 2022, il riconoscimento internazionale delle buone pratiche nelle politiche e strategie Hr volte a contribuire al benessere delle persone e a migliorare l’ambiente di lavoro. Il progetto di smart working di Allianz in Italia, cresciuto negli anni fino a raggiungere oltre 3mila dipendenti, è stato riconosciuto dall’ente certificatore globale delle eccellenze aziendali in ambito risorse umane, e descritto dettagliatamente nel nuovo Top Employers Italia eBook2022. L’eBook descrive quali sono le tendenze con cui le organizzazioni dovranno misurarsi, suggerisce le strategie più idonee e, parallelamente, illustra come in Italia tali temi siano stati recepiti e affrontati, presentando 9 Best Practice implementate dalle aziende Top Employers 2022.

Letizia Barbi, direttore risorse umane di Allianz, ha spiegato: «Lo smart working in Allianz rappresenta una scelta strategica importante che abbiamo fatto già a partire dal 2017 per incoraggiare la produttività attraverso la promozione di un maggior livello di benessere tra i dipendenti, supportandoli nel bilanciare la loro vita personale e professionale. Il lavoro agile si integra ad un’ampia offerta di servizi di welfare, tra cui la…