Per il ministro Lollobrigida la carne sintetica è un complotto di Bill Gates 

“C’è qualcuno che paga perché non si parli delle criticità di questi prodotti”, dice il ministro parlando delle biotecnologie alimentari. “Non è progresso, sono i nuovi barbari che vogliono distruggere il nostro modello di civiltà”. Una posizione in perfetta linea Coldiretti 

Se la carne sintetica è come Frankenstein, le aziende che si occupano di biotecnologia alimentare sono i nuovi barbari che vogliono distruggere il nostro modello di civiltà. Le parole sono di Francesco Lollobrigida, neo ministro della Sovranità alimentare che sembra aver portato la logica del “noncielodicono” a Via XX Settembre. “Ho visto le immagini dei prodotti venduti in Israele, ti fanno assaggiare solo se firmi una liberatoria perché nessuno è in grado di dirti se tra qualche anno ti faranno ammalare”, ha detto giovedì sera a Porta a Porta, “ma c’è qualcuno che paga perché non se ne parli”. Chi? La risposta la dà lo stesso ministro poco dopo. “Le grandi aziende farmaceutiche, i grandi player dell’informazione e Bill Gates finanziano questi progetti. Hanno risorse ingenti e dicono che fa bene”, ma “checché se ne dica la salute non viene garantita da questi prodotti”. Ora, premesso che nessuno biasima il ministro se a una bistecca…