Pensioni sopra i 2 mila euro, aumenti ridotti al 50% per finanziare Quota 103: l’idea del governo- Corriere.it

La rivalutazione delle pensioni, in particolare dei trattamenti che superano i 2.000 euro, potrebbe essere inferiore a quanto preannunciato. Il governo Meloni, infatti, sta cercando un modo per finanziare la nuova quota 103. Misura che consentir di lasciare il lavoro a 62 anni con 41 di contributi e dovrebbe interessare una platea potenziale di 48mila lavoratori, per una spesa di circa 750 milioni. L’intervento al vaglio dei tecnici che stando mettendo a punto la legge di Bilancio, che sar discussa nella serata di luned 21 novembre in Consiglio dei ministri. La Manovra dovrebbe valere complessivamente 32 miliardi. L’ipotesi di un taglio della rivalutazione delle pensioni ha gi suscitato le critiche dei sindacati, secondo i quali l’aumento degli assegni l’unico strumento per preservare il potere d’acquisto dei pensionati, che stato molto ridimensionato da inflazione e caro vita.

L’ipotesi allo studio

Come spiegato dal ministro all’Economia, Giancarlo Giorgetti, le voci di spesa diverse dal caro bollette, a cui verr destinata la quota pi consistente delle risorse previste dalla Manovra, devono trovare finanziamento all’interno degli stessi capitoli. La revisione del reddito di cittadinanza, infatti, non sufficiente per coprire la spesa del pacchetto di…