Pechino offre aiuto allo zoo di Taiwan per curare un esemplare gigante- Corriere.it

Per i cinesi sono «tesori nazionali». I colleghi di Taipei stanno valutando se accettare la proposta

DAL NOSTRO CORRISPONDENTE
PECHINO – La Cina ha offerto assistenza veterinaria allo zoo di Taipei per un panda gigante malato. L’orso Tuan Tuan, 18 anni, era stato donato ai taiwanesi assieme alla compagna Yuan Yuan nel 2008, quando le relazioni tra Pechino e la «provincia» erano in una fase di promettente distensione. Il presidente cinese era il flemmatico Jiang Zemin e Ma Ying-jeou del partito conservatore Kuomintang, appena eletto a Taiwan, prometteva una politica di avvicinamento e coesistenza con la Repubblica popolare. I panda sono storicamente un mezzo di diplomazia di Pechino, «prestati» agli zoo delle città meritevoli di attenzione commerciale e politica. I rapporti tra Pechino e Taipei ora sono burrascosi. Ma la vita di Tuan Tuan è proseguita placida, fino allo scorso agosto. «Abbiamo notato che si comportava in un modo strano, aveva perso l’appetito (un panda divora circa una dozzina di chili di bambù al giorno e fatica a digerire, anche per questo è un po’ pigro anche sessualmente, ndr)», ha detto una veterinaria dello zoo di Taipei. «Poi, controllando i filmati della telecamera che segue l’attività dei panda nel loro recinto abbiamo scoperto…