Pd, il nervosismo per l’«invasione» dei dalemiani- Corriere.it

di Maria Teresa Meli

Accolti con affetto dai nostalgici, ma altri negli ex vedono «ultracorpi» e manovre dalemiane

Sarà perché gli «ex», ossia i transfughi di Articolo 1, sono tornati. Sarà per la data scelta (inconsapevolmente) dal segretario uscente, il 21 gennaio, cioè il giorno in cui, 102 anni fa, nasceva il partito comunista. Fatto sta che ieri, nella platea dell’Assemblea nazionale del Pd, si respirava una certa inquietudine.

Quando Roberto Speranza ha preso la parola e ha messo in dubbio le primarie, che del Partito democratico sono l’atto fondativo, qualcuno ha sussurrato: «Sembra l’invasione degli ultracorpi». Dall’omonimo film di Don Siegel, quello in cui gli extraterrestri si sostituiscono agli abitanti di una cittadina californiana. Il paragone è poi corso di bocca in bocca, finché è giunto alle orecchie di Lorenzo Guerini, che con ironia ha così risposto a chi glielo faceva: «Gli ultracorpi perdono sempre».

Ma film a parte, aleggiava un bel po’ di nostalgia all’Auditorium Antonianum, sede di quella riunione. L’ex dalemiana Livia Turco ha accolto commossa il ritorno dei transfughi. E ha preso la parola, cosa che non faceva da anni, dalla scissione per l’appunto: «Sono molto contenta che quei compagni e quelle compagne…