Patrick Zaki: altri 45 giorni di carcere per lo studente

Patrick Zaki ha ricevuto il rinvio a giudizio in Egitto. Lo studente è sotto arresto già dal Febbraio 2020

Ancora una volta, siamo punto e a capo. L’Odissea di Patrick Zaki sembra non avere minimamente fine. Lo studente egiziano dell’Università Alma Mater di Bologna è stato arrestato nel febbraio dell’anno scorso per propaganda sovversiva su Internet. Lui sarà detenuto per ulteriori quarantacinque giorni in custodia cautelare.

A riferirlo all’ANSA è stata Lobna Darwish, una rappresentante dell’Ong EIPR (“l’Iniziativa egiziana per i diritti personali”).
Mi chiedo se anche dopo il secondo voto del parlamento in favore di Patrick Zaki il Governo italiano continuerà a invitare alla cautela e al silenzio, oppure prenderà qualche iniziativa. Ad esempio, convocando l’ambasciatore d’Egitto in Italia per esprimere il proprio scontento.” ha dichiarato Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia.

Lo stesso ha poi concluso: “Ci sono volute 48 ore per conoscere un esito che purtroppo molti davamo per scontato. Una sentenza ancora una volta crudele, che farà aumentare fino a oltre un anno e mezzo la detenzione senza processo e senza possibilità di difendersi.

Le accuse a carico dello studente sono basate su dieci post su…