Parlamento europeo, coltelli e veleni contro il superfavorito italiano- Corriere.it

di Francesca Basso

Alessandro Chiocchetti, 53 anni di Moena, capo di gabinetto della presidente Roberta Metsola, potrebbe diventare il prossimo segretario generale

dalla nostra corrispondente
BRUXELLES — Volano i coltelli al Parlamento Ue. E il bersaglio un italiano: il trentino Alessandro Chiocchetti, 53 anni di Moena, capo di gabinetto della presidente Roberta Metsola. Potrebbe diventare il prossimo segretario generale, ruolo estremamente importante perch dirige l’intera macchina amministrativa. Il suo nome gira come favorito per il posto del tedesco Klaus Welle, che lascia dopo 13 anni. L’incarico molto ambito. Ieri la presidente Metsola ha aperto il bando, che si chiuder il primo agosto.

A Strasburgo non un mistero che siano interessati anche Markus Winkler di area socialista (ma non ha chance) e lo spagnolo Jaume Duch, direttore generale della Comunicazione e portavoce del Parlamento Ue, di area popolare che per non ha il sostegno del gruppo. Potrebbe essere interessata anche la polacca Agnieszka Walter-Drop, direttrice generale per le Interpretazioni, e la finlandese Leena Linnus, alla guida della direzione generale Infrastrutture e Logistica. Il negoziato non ancora chiuso ma Chiocchetti avrebbe il sostegno di Ppe, Liberali, la Sinistra (Gue), i…