Paris 27esimo nella libera di Kitzbuehel, preoccupazione per le Olimpiadi- Corriere.it

di Flavio Vanetti

L’azzurro, dopo la vittoria nella discesa di Bormio e il terzo posto in quella di Wengen, compie un deciso passo indietro nella specialit dove ora solo quarto nella classifica di Coppa del Mondo

Per una volta, anzich il miglior italiano, stato il penultimo della squadra. Una brutta e inattesa frenata, quella di Dominik Paris. Dopo la vittoria nella discesa di Bormio e il terzo posto in quella di Wengen, Domme va malissimo nella prima delle due libere di Kitzbuehel: ventisettesimo, staccato di 2’’22 dal norvegese Aleksander Aamodt Kilde, vincitore sugli outsider francesi Johan Clarey (per lui, a 41 anni suonati, terzo podio sulla Streif: la sua, a dire il vero, una sorpresa relativa) e Blaise Giezendanner (nella top 3 nonostante il numero 43 di partenza) che confinano al quarto posto il bi-olimpionico austriaco Matthias Mayer. La conseguenza di questa batosta che il campione della Val d’Ultimo, partito con il pettorale rosso di leader della specialit, ha perso ben quattro posizioni in classifica: Kilde, che era staccato di appena 11 punti, l’ha sorpassato in tromba, ma hanno messo la freccia pure Mayer e i due svizzeri Beat Feuz (ottavo) e Marco Odermatt, leader della Coppa del Mondo generale e giunto quinto nonostante non sia un discesista…