Papa Francesco ai genitori con figli gay: non condannateli- Corriere.it

Il papa torna a parlare ai genitori che hanno figli omosessuali chiedendo loro di «non nascondersi in un atteggiamento condannatorio»

CITTÀ DEL VATICANO — Papa Francesco, nella catechesi all’udienza generale, parla di Giuseppe e Maria, si sofferma sulle difficoltà quotidiane di padre e madri, «penso ai genitori di fronte ai problemi dei figli», e torna a rivolgersi alle coppie che hanno figli omosessuali: «Penso ai genitori che vedono orientamenti sessuali diversi nei figli, e come gestire questo e accompagnare i figli e non nascondersi in un atteggiamento condannatorio», ha detto a braccio, alzando lo sguardo dal testo stampato.

Non è la prima volta che Francesco invita padri e madri a non condannare i figli omosessuali. Ne aveva parlato tra l’altro ai giornalisti sul volo di ritorno da Dublino, nel 2018, dove aveva chiuso l’incontro mondiale delle famiglie: «Primo, pregare. Non condannare, dialogare. Capire, fare spazio al figlio o alla figlia. Fare spazio perché si esprima… Io mai dirò che il silenzio è un rimedio. Ignorare il figlio o la figlia con tendenze omosessuali sarebbe una mancanza di maternità e paternità. Tu sei mio figlio o mia figlia così come sei».

Nel 2019 l’aveva ripetuto nell’intervista all’emitttente messicana Televisa:…