Paolo Villaggio, retroscena scottante sul lavoro: parole forti e strazianti

Spuntano particolari inediti della vita del celebre attore ligure, scomparso nel 2017. Paolo Villaggio, indimenticabile interprete di Fantozzi, era un uomo dalle mille sfaccettature.

Paolo Villaggio (Facebook)

Lo conosciamo tutti per la sua “maschera” più famosa, il ragionier Ugo Fantozzi, ma Paolo Villaggio è stato molto di più ed è entrato di diritto tra i grandi della cinematografia italiana.

Nato a Genova nel 1932, cresce in una famiglia della medio-alta borghesia. Iscritto alla facoltà di Giurisprudenza, lascia gli studi per iniziare a svolgere diversi lavoretti. E’ proprio durante questi anni che conosce Fabrizio De Andrè, con il quale instaura un’amicizia destinata a durare tutta la vita.

La svolta avviene verso la fine degli anni Sessanta quando viene scoperto da Maurizio Costanzo che lo vede esibirsi a Roma mentre è assieme ad Ennio Flaiano e Ugo Tognazzi. In seguito fa il suo esordio in tv a Quelli della domenica, dove presenta per la prima volta i suoi personaggi del terribile Professor Kranz e del mite Giandomenico Fracchia. E’ un successo. Quello vero, però, arriva nel 1975 con il film Fantozzi, dove porta sul grande schermo una serie di racconti pubblicati anni…