Paolo Sorrentino, delusione ai Golden Globe. Tra i premiati non c’è «E’ stata la mano di Dio»

Resta l’importante candidatura ai Golden Globe, ma non per il premio per Paolo Sorrrentino. Che, nonostante il grande apprezzamento per il suo film «E’ stata la mano di Dio», non raddoppia il riconoscimento ottenuto nei mesi scorsi alla Mostra di Venezia. La giuria della Hollywood Foreign Press Association ha preferito il film giapponese «Drive My Car» di Ryusuke Hamaguchi. Ma proprio la Hfpa era stata al centro, alla vigilia dei Golden Globe, di una dura polemica perché accusata di mancanza di inclusività. Tant’è che è stata annullata ogni diretta televisiva dell’evento e numerose star hollywoodiane hanno protestato pubblicamente contro la Hfpa. Per Sorrentino e il suo film c’è un appuntamento ancora più prestigioso a marzo: «E’ stata la mano di Dio» rappresenterà l’Italia agli Oscar nella sezione «miglior film straniero».